Aeroporto Allegri: l’Aeronautica si prepara ad abbandonarlo(?)

Ci sono nuove sull’aeroporto Allegri: o meglio, “vecchie”. Infatti la notizia del prossimo spostamento del II reparto manutenzione missili dell’A.M. a Istrana, per quanto giunga a molti come un fulmine a ciel sereno, era prevista da anni entro la fine del 2018: non c’è dunque alcuna accelerazione in atto, come scrive la stampa, ma semplicemente la volontà di rispettare i tempi previsti (invece dei soliti ritardi italiani). Continua a leggere

Annunci

Degrado parte terza: più pattuglie in città?

Veniamo ad un nuovo capitolo, su un argomento che non vorremmo nemmeno dover toccare: il degrado, dopo i capitoli su lassismo e sporcizia. Padova è ovviamente una città relativamente grande, il che non porta solo vantaggi, ma anche qualche problema, dato che vanno a concentrarsi in città sia le persone sia gli affari. E’ dunque purtroppo normale che la criminalità sia più elevata che nei centri minori: tuttavia, un conto è la criminalità “fisiologica”, un altro è lasciarle campo libero. Continua a leggere

Un tram chiamato desiderio

Ritorna prepotente il tema del tram: forse una delle politiche più attese – ovvero temute – della nuova amministrazione, in continuità con quelle da metà anni ’90 fino al 2014. Il progetto del tram ricalca sostanzialmente quello di tali amministrazioni, e c’è poco di innovativo: doveroso l’aggiornamento del mezzo, già soprannominato “Translohr 2.0”; poco plausibili le modifiche di tracciato alla linea 3. Continua a leggere

Nuove strade per la Patreve

Oggi usciamo un attimo da Padova, per dare un occhio alla più grande “metropoli diffusa” chiamata Patreve: dalle iniziali di Padova, Treviso e Venezia. In realtà allarghiamo il nostro sguardo anche verso Castelfranco Veneto, trasformandola in un quadrilatero. Zona già densamente popolata, è oggi un insieme di aree urbane che è difficile ricondurre alla sua origine agricola (in Terraferma) e marinara (in Laguna). Decenni di sviluppo rapido ed incontrollato, associato ad una certa miopia politica, l’hanno dotata degli abitanti e delle case ed industrie di una metropoli: ma non di tutte le infrastrutture. Continua a leggere

L’inutile blocco del traffico

Domenica 17 settembre tornerà il blocco del traffico; inizialmente previsto per tutta la città tangenziali incluse, si ridurrà solo ad una parte del Centro, dalle 10 alle 18. Si tratta un trito ed inutile rituale, di scarsa o nulla utilità: invece bloccherà gli abitanti di parte del centro storico in casa, come ormai avviene da anni, piccolo sacrificio umano di tale rituale, causando quindi pure un disagio. Continua a leggere